Candele in pura cera d'api e artigianato esoterico  - Messaggio aziendale
Il Blog di Oroboro

Animale del mese: L'Aquila la connessione con il Divino

La maestosità dell'Aquila ha fatto sì che quest’uccello sia stato adottato come simbolo fin dall’antichità dalle più svariate culture.

Due esempi su tutti: l’aquila reale con le ali spiegate fu utilizzata come simbolo dell’Impero Romano e l’aquila calva (o testa bianca) è il simbolo degli Stati Uniti d’America.

Nel terzo millennio a.C., presso i babilonesi, l’aquila bicipite era associata a Ningirsu di Lagash, il dio delle tempeste della guerra e della fertilità.

Presso gli antichi egizi l’aquila rappresentava la materializzazione del dio
Mendes rappresentante del dio sole. In generale, nella mitologia egizia, l’anima veniva spesso rappresentata sotto le sembianze di un uccello simile a un’aquila o a unfalco come uccello-anima (Ba) Tale uccello aveva il compito di accompagnare i defunti nell’aldilà.

Non a caso,all'interno dei sarcofagi di alcune mummie e,in particolare, posti tra i bendaggi di quest’ultime, sono stati ritrovati gioielli preziosi rappresentanti gli uccelli-anima. Tali amuleti avevano la funzione di far sì che l’anima si ricongiungesse con il suo corpo mummificato. Il Ba, intesa come anima, assumerà la forma di un uccello e spiccherà il volo al momento della morte.

Nella mitologia greca l’aquila era sacra a Zeus
(e successivamente a Giove per i romani) che, spesso, ne assumeva la forma per mostrarsi agli uomini.

L'aquila è presente nel mito greco di Prometeo, il titano che, con atto d’intollerabile ribellione, aveva rubato agli dei il fuoco della conoscenza per donarlo agli uomini. La vendetta di Zeus però non si era fatta attendere, infatti, Prometeo fu incatenato a una rupe del Caucaso, dove ogni notte un'aquila, messaggera di Zeus, andava a mangiargli il fegato che per i greci rappresentava, assieme al cuore, la dimora dei principi vitali. Il fegato di Prometeo però di giorno ricresceva, preparandolo a nuovi supplizi notturni.

Nella mitologia nordica, in particolare quella vichinga, l’aquila ha un ruolo fondamentale e molteplice.

Da evidenziare sicuramente la figura del giganteThiazzi che assume la forma di un’enorme aquila per mostrarsi al dio Loki e per costringerlo, con la forza, a farsi consegnare la dea Idhuun che possedeva le mele della vita eterna.

Antiche credenze egizie affermavano che ogni dieci anni un’aquila sorgesse dalle fiamme dell’inferno per immergersi nell’acqua e acquisire così nuova vita.

L’aquila come divinità era utilizzata ampiamente sia dai Greci che dai Romani. Pare che un’aquila sia apparsa alla nascita di
Alessandro Magnoe, secondo una diffusa tradizione, nel 331 a.C., un veggente che cavalcava accanto ad Alessandro gli predisse che sarebbe stato vittorioso su Dario poiché aveva visto un’aquila: un presagio di sicura gloria.

L’aquila è stata comunemente associata a grandi personalità della storia e a grandi condottieri: pare che Re Artù abbia vissuto in una caverna sorvegliata da aquile e che prima delle battaglie di Napoleone un’aquila volasse nei cieli.

Presso le tribù native americane l’aquila era un importante animale totemico, infatti, le sue penne, erano utilizzate come indumenti, copricapo e altri oggetti cerimoniali. Solo i più meritevoli, fieri e coraggiosi delle tribù potevano adornare il capo con le penne di quest’uccello.

Secondo la tradizione Cherokee,compito arduo era considerato andare a cercare le penne dell’aquila necessarie per la sacra danza dell’aquila. Il cacciatore doveva recarsi da solo sulle montagne per quattro giorni, senza mangiare e pregando. Per attirare l’aquila si poteva utilizzare una carcassa di cervo e, tramite canti magici, una volta uccisa, l’aquila veniva lasciata sul luogo della morte in modo da poter celebrare successivamente sacri riti.

Presso i nativi dell’America del Nord (per esempioNavajo) era credenza diffusa che l’aquila del Sud-Ovest fosse un messaggero inviato dagli dèi. Gli Hopi a febbraio prendevano alcune piccole aquile dai loro nidi per portarle nei villaggi e allevarle con cura, viziarle e regalandole anche piccoli doni. In estate poi, durante il periodo delle cerimonie, erano condotte nelle grotte rituali e lì sacrificate assieme ai giocattoli regalati. Scopo di questo sacrificio era di far raccontare alle aquile degli uomini agli dèi e chiederne aiuto e grazia.

Nei i miti e le leggende degli indiani d'America è sempre stata l'aquila l'animale dalla  più forte connotazione regale,con un legame diretto con il Grande Spirito,con il potere di sovrastare il mondo materiale e tutto ciò che lo abita. Poiché si libra nel cielo riesce ad avere la visione distaccata e spirituale degli accadimenti umani poiché non ne viene influenzata, questa è una delle caratteristiche dell'aquila ma può essere anche un rappresentante del lato negativo del carattere della persona che possiede il totem dell'aquila poiché risulterà troppo fredda e distaccata rispetto ciò che le accadrà intorno nella sua vita.

Questo totem animale possiede però la prerogativa di poter vedere la trama dell'esistenza in senso lato e maggiormente espanso, scoprendo come si svolgeranno i fatti prima che questi si realizzino nella vita di tutti i giorni, l'aquila può vedere anche l'ombra che si nasconde negli avvenimenti senza la quale non si può apprendere nulla in questa vita giacché senza il male non potrebbe esistere il bene e viceversa. 

Per ottenere la forza dell'aquila è necessario raggiungere la fiducia nella volontà divina o nelle leggi dell'esistenza dove un uomo può arrivare a ottenerla solo attraverso le dure prove della vita e grande forza d'animo.

Fin dall'inizio dei tempi i grandi sciamani delle tribù hanno sempre adoperato le penne di aquila per aiutare la guarigione delle persone, per indicare il coraggio che serve al guerriero per affrontare la battaglia così come la vita, per purificare le aure degli  uomini, intonando canti di guarigione,suonando tamburi bruciando erbe  sacre.. soffiando sui frammenti d’anima da  recuperare, o su blocchi  sciolti in punti differenti del corpo.

Imparate ad avere il coraggio di vedere realmente le cose della vita senza paura di riconoscere la verità, usate la luce dello spirito dell'aquila per guardare dal di sopra gli avvenimenti traendone saggezza e conoscenza.

Lei vola fra le alte vette, ove scruta ogni  dettaglio ogni particolare senza che nulla sfugga all’acutezza del suo  sguardo, e riesce allo stesso tempo a restare unita a Madre Terra,raggiungendo così l’equilibrio fra i due Regni.

Entrare in quilibrio con questo  Sacro Totem significa aver portato avanti un lavoro costante che  durerà tutta la vita. Il premio in palio sarà poter vedere ogni cosa  a 360 gradi, con acutezza precisione velocità, come se si diventasse  tutt’uno con lei.

Il messaggio che trasmette è, che se vuoi volare  alto e vedere da una prospettiva elevata distaccata, questa possibilità ti viene data, ma devi  avere coraggio e tenacia. Devi imparare a osservare te stesso, sia interiormente, sia nel modo incui ti poni con gli altri; e avere lo sguardo lucido sui lati di te stesso che hanno bisogno di essere revisionati e migliorati.

L’aquila è legata all’elemento aria. Questo è una spinta ad  uscire all’aria aperta,  collegandosi con questo  elemento. La lezione più importante di questo totem è ricordarci che il Grande Spirito dà a tutti il dono della libertà fin dalla nascita. Stà  solo  a noi decidere di non farci ingabbiare da regole, da schemi,da paure, che spesso,  chi non ha il coraggio di volare nè di osar andare oltre, cerca di buttarci addosso.

l’aquila come talismano aiuta ad avere visioni e ad essere illuminati, a sviluppare le capacità tipiche di quest’uccello come la capacità di difendere, la costanza, la forza, l’agilità, la velocità, la capacità visiva di osservazione e la percettività, di raggiungere un livello di comprensione elevato, di farci sentire uniti al Grande Spirito, di affidare i nostri problemi agli spiriti celesti per trovare soluzioni.

Aquila come talismano, amuleto, in massoneria e nei sogni
Nella tradizione e nella superstizione europea centro-meridionale si dice che per allontanare gli spiriti maligni da una stalla, è sufficiente inchiodare un’aquila alla porta e che se un uomo mangia il suo cervello quando è ancora caldo, egli sarà in grado di avere visioni straordinarie.

E ancora, se un uovo di aquila viene mangiato da due persone, certamente i demoni si allontaneranno senza fare più ritorno.

Un’altra tradizione gallese asserisce che non si deve mai rubare un uovo da un nido d’aquila, altrimenti non si troverà mai pace fino alla morte.

L’aquila bicipite
infine, utilizzata da tempi remoti dalle più svariate popolazioni e rappresentante il principio della dualità, rappresenta uno dei simboli più importanti della massoneriae di varie società segrete.

Nella massoneria scozzese essa rappresenta il trentaduesimo e il trentatreesimo grado del rito scozzese: entrambi numeri dal profondo significato cabalistico dal punto di vista massonico (trentadue, per esempio, sono i sentieri dell’Albero della vita). Solitamente, nel rito scozzese, l’aquila bicipite è rappresentata con il numero trentadue inserito all’interno di un triangolo e che tiene negli artigli un cartiglio con la scritta latina“Spes mea in Deo est, ossia “la mia speranza è in Dio”.
Un Dio differente dalla concezione biblica.

Ultima curiosità degna di nota è che sulle banconote da un dollaro americano sia raffigurata un’aquila ad ali spiegate che ha esattamente trentadue piume...

Le caratteristiche di forza e coraggio dell’aquila si ritrovano anche nell’interpretazione dei sogni.
Sognare un’aquila in volo indica ambizione ed è di buon auspicio, sognarla ferita indica invece una grossa perdita di denaro e vederla morta presagisce rovina.

Tratto dai siti indianiamericani.it , bornagain.it , latelanera.com




0 commenti a Animale del mese: L'Aquila la connessione con il Divino:

Commenti RSS

Aggiungi un commento

Nome:
Indirizzo e-mail: (obbligatorio)
Sito web:
Commento:
Ingrandisci il tuo testo, trasformalo in grassetto, corsivo e applica tanti stili diversi con le tag HTML. Ti mostriamo come.
Post Comment
Assistente di creazione sito web fornito da Vistaprint