Candele in pura cera d'api e artigianato esoterico  - Messaggio aziendale
Il Blog di Oroboro

Ossanhe : La Signora delle Piante

L'erboristeria terapeutica e magica,la conoscenza biologica e tutto il mondo vegetale, costituiscono appannaggio di Ossanhe,la Signora delle Piante, altrimenti chiamata Iyà Massè . Dovunque ci sia de verde,anche solo un filo d'erba,vibra l'energia di questo potente Orixà. Utilizzando una qualsiasi erba,occorre,prima di impiegarla,invoccare l'intercessione di Ossanhe :
 
Madre Natura,fammi usare questo tuo figlio, affinché possa trovare sollievo. "
 
 La cultura africana è fondata sull'umiltà  l'uomo è inserito in una situazione naturale in maniera assoutamente equilibrata e sa che ogni suo gesto o ogni sua parola è molto più di cioà che appare. Per chi sa vedere,per chi conosce e sente ogni pianta vibra di un energia propria ,che riflette nel suo Axè un energia corrispondennte ,che vive in un piano vitale diverso. Ogni uomo è figlio di un Orixà e così gli animali,le piante ed anche i minerali. Il colore delle foglie,il loro profumo ,il luogo dove un apianta cersce e si riproduce sono la sua carta d'identità.
 
Così come gli Orixàs,anche le erbe possono guarire,purificare,fare innamorare oppure uccidere. In Africa solo i Sacerdoti della Yaba Massè,i cosiddetti Oluwossànhes avevano il compito di raccogliere le erbe. In Brasie e cose sono cambiate e la ritualità,seppur molto complessa,si è notevolmente semplificata rispetto a quella della madre terra africana e lascia all'uomo più spazio e più tempo per svolgere le le mansioni prescritte. Una volta per raccogliere una pianta si doveva sacrificare un galletto, ora è sufficiente chiedere agò,ossia chiedere permesso ad Ossanhe,accendendoe una candela o lasciandole sul luogo di raccolta una monetina.  Ogni volta che si deve entrare nela foresta per fare un offerta ad Oxossì,(Il Grande Spirito delle Foreste,della caccia e delle bestie feroci) è indispensabile accendere prima una candela per la Yabà Ossanhe,invocandone la protezione ed il benefico concorso nel lavoro che si desidera svolgere.
 
Nell'iconografia della Candomblè,Ossanhè è rappresentata vestita di verde con un pestello al suo fianco e con la sua Ferramenta(sono così chiamati i simboli o le armi in metallo dei vari Orixàs) che sono sette lance di ferro attorno alle quali si snoda il serpente,simbolo di conoscenza,,fertilità e saggezza,sulla lancia centrale è appollaiata una colomba,simbolo dell'eterna purezza della natura.
 
 
In Africa le erbe,comunemente chiamate ewe o amaci,sono divise in calde o fredde.  Le prime sono le erbe della rabbia e dell'attacco,in genere sono piccanti o spinose,hanno un energia maschile,violenta e si usano per distruggere i nemici o per  conseguire un trionfo,una vittoria. Le erbe frfedde sono invece legate alle abuzioni rituali ed apportano generalmente uno stato di quiete e di pace. Sono le erbe dei bagni di scarico dalle negatività( banhos de descarrego) o che si usano per pacare la collera degli dei o degliuomini o per creare una stasi.
 
Questo non significa che le calde sono solo erbe negative,o usati in rituali di attacco,se desideriamo catalogarle in questo modo possiamo osservare piuttosto un polo positivo maschile contrapposto a un polo di energia femminile.  Tutte le erbe,manifestando l'energia di un Orixà che vibra nel nostro piano dimensionale dove regna la dualità,hanno un doppio uso,bloccare o aiutare lo sviluppo di un certo processo,secondo i modi e l'utilizzo.  
 
I concetti positivo e negativo in magia non vanno assolutamente associati alla dicotomia ,tanto cara ai giorni nostri ,tra bene e male tra la cosiddetta magia nera e magia bianca. Positivo e negativo sono semplicemente due polarità opposte ;l'una è l'inverso dell'altra : il positivo assoluto e il negativo assoluto in natura non esistono ,ogni cosa ha un poco dell'uno e dell'altro,in perfetto equilibrio. Nelle religioni arcaiche ,i dualismi non necessariamente identificavano l'opposizione di due forse,quali bene o male,a livello ontologico o morale. Per determinar. l'uso di una pianta ed il fine che si persegue nel suo utilizzo,ha importanza la fase lunare e il giorno della settimana in cui si raccoglie e si lavora .
 
La bella Ossanhe è Quizumbeira ,non accetta compromessi ne errori da parte dell'Operatore,è un entità molto severa e rigorosa : Se Ibualama è il protettore dei medici,Yabà Massè è la patrona della Medicina . (Tra gli Exùs è Exù Curiador colui che detiene la conoscenza di tutte le medicine esistenti sulla Terra) La sua collana rituale è composta di perline di vetrobianche e verdi alternate. 
 
La manifestazione maschile di Ossanhè è Aguè,un Orixà venerato soprattutto nei Terreiros(santuari,luoghi di culto)d'ascendenza Gegè(stirpe Dahomey) che rappresenta la mata fechada,la foresta fitta,quella più ricca di misteri e pericoli. Il colore sacro ad Ossanhè è il verde scuro. Aguè Keseberemì sincretizzato in S. Antonio abate,incanrna l'archetipo del "Medicine Men" africano,conoscitore di mille rimedi. Aguè Moreal è onorato ai piedi di fico e nel Sud del Brasile e a Porto Alegre è sincretizzato con S.Giuseppe.
 
I figli di Ossanhè caratterizzati da fortissimi poteri paranormali,generalmente sono sensitivi o medium. Riservati,studiosi,sinceri,obbedienti e portati all'introspezione.sono in grado di svelare ogni mistero. Sessualmente piuttosto freddi,mantengono la castità anche per lunghi periodi,Professionisti competenti,non amano le dispute,ma quando si arrabbiano diventano avversari pericolosissimi. Misurano sempre le parole,sono attenti osservatori,geniali e molto gelosi delle scoperte da loro effettuate. Vendicativi e traditori,aspettano anche anni per effettuare i loro propositi di vendetta e colpire l'avversario. I figli di Ossanhè devono evitare i pericoli che possono provenire dal mare ed eventuali incidenti alla testa.
 
Portati alla medicina veterinaria,alle scienze farmaceutiche,(erboristiche ),chimiche,alla geologia,i figli di questa Yabà si distinguono anche in campo esoterico. Una curiosità : I figli di Ossanhè non riescono ad avere rapporti di amicizia o simpatia con i governati da Yemanjà Sabà.
Fisicamente forti ,possono soffrire di vertigini o ipertenzione.
 La Yabà della vegetazione è sincretizzata con Santa Lucia.
 
Oferendas :
Giorno della settimana : Giovedì
Numero rituale : Sette
Curiador .:Acqua minerale,vino rosso
Colore . Verde scuro,azzurro,verde chiaro e rosa
Fiore: Papavero
Frutto : Pera e fico
Piatto : di ceramica bianca o di coccio
Olio: Dendè,oliva,lardo
Amalàs: : Miele,patate dolci,uova,salsiccie,farina di manioca tostata.farina di mais bianco,fagioli neri,quiabo
Condimenti : cipolla e sale
Omaggio: pipa di coccio e tabacco
Orikì : Ewè Asà
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

0 commenti a Ossanhe : La Signora delle Piante:

Commenti RSS

Aggiungi un commento

Nome:
Indirizzo e-mail: (obbligatorio)
Sito web:
Commento:
Ingrandisci il tuo testo, trasformalo in grassetto, corsivo e applica tanti stili diversi con le tag HTML. Ti mostriamo come.
Post Comment
Assistente di creazione sito web fornito da Vistaprint