Candele in pura cera d'api e artigianato esoterico  - Messaggio aziendale
Il Blog di Oroboro

Luna dell' Idromele o luna del Miele

Nota come Luna del Miele, Luna dell'Idromele, Luna Rosa, Luna dei Cavalli, Luna del Sole, Luna di Litha, Luna Fragola, Luna del Fiore o dei Fiori, Luna delle Rose, Aerra Litha (prima di Litha) o Luna di Litha, Luna del prato, Luna delle Bacche mature, Luna del loto, Luna ventosa, Luna del Bufalo, Luna della tartaruga, Fare Luna grassa, Luna del tempo caldo,Luna dell'Anguria, Luna verde dei Cereali, Luna di Mead, Luna del Fieno.
 
La luna di Giugno è una luna allegra, espansiva, aperta ai cambiamenti. Hermes-Mercurio, il fanciullo dio alato governatore del segno, ci invita a muoverci, a fare nuove conoscenze, a stare all’aperto il più possibile, a viaggiare e a dare più spazio a quella spensieratezza e spontanea giocosità che possono rendere la vita tanto più piacevole e leggera.
 
La Lunazione del Miele, con la sua calda e avvolgente dolcezza ci invita a godere del momento. Invita a fermarsi un attimo senza interrompere l’operosità quotidiana, per concedere a noi stessi un pensiero d’amore e di gratitudine per tutto il lavoro che facciamo, per i nostri sforzi, e per riprendere linfa e coraggio per affrontare il momento del raccolto: qualsiasi cosa riusciremo a raccogliere quest’anno - abbondanza o mera sopravvivenza - siamo sempre stati in prima linea e non ci siamo risparmiati.

Sotto questa Luna sono favoriti i matrimoni e, infatti, e un periodo in cui è consuetudine fissare la data delle nozze e iniziare la propria personale “luna di miele”. La tradizione romana dedicava il mese di Giugno alla dea Giunone, moglie di Giove e dea della prosperità e delle unioni matrimoniali.
L'apparizione del volto pieno e rotondo di questa Luna annuncia la fine della fertilità e l'inizio della nuova vita in tutto il suo fulgore. Tutta la Natura ferve di attività. E' il tempo della dedizione, del nutrimento e della trasformazione. Questa Luna segna un periodo di metamorfosi anche per noi. Un momento in cui reinventare la vita, cambiare la realtà individuale, e realizzare noi stessi. Ma prima di fare questo, spesso dobbiamo modificare la percezione che abbiamo della vita e osservarla con una sguardo nuovo.
Suggerimenti per festeggiare la Luna dell'Idromele
 
Indossate abiti con le sfumature del giallo e dell'ambra per celebrare la raccolta del miele.
Usate candele gialle e arancioni e bruciate incenso puro o mirra.
Decorate l'altare con fiori, denti di leone e altri doni della natura che parlano di metamorfosi. Gusci di cicala, bozzoli di farfalla, le uova schiuse degli uccelli, piume: sono tutte ottime idee.
 
Per il banchetto servite biscotti al limone e tè dolcificato con miele. Il miele lo assumeremo ritualmente e come simbolo: del nutrimento che viene dalla Natura e dalla Madre Terra; della ricchezza materiale ma anche della ricchezza interiore, della dolcezza e l’amore che desideriamo e che dobbiamo concederci per primi; e, infine, per la sua valenza simbolica di cibo adatto agli dei, riconoscendo il valore sacro della nostra persona nell’assumerlo.

Costruite la “scaletta delle streghe” con piume di uccello (trovate per terra) per richiamare la buona sorte per i prossimi dodici mesi. Intrecciate tra loro tre nastri lunghi un metro ciascuno di colore bianco, rosso e nero. Sulla treccia così formata, annoderete nove piume di colore diverso a intervalli regolari.
 
Magnetizzate ogni piuma di una qualità, mentre l'annodate. Per esempio, mentre annodate una piuma verde per richiamare prosperità, potreste recitare dei versi simili a questi:
Soldi, soldi, a me venite
Che le mie preghiere sian esaudite.
Continuate ad annodare le piume e a magnetizzarle finché non avete finito. Poi legate tra loro le stremità della treccia formando un fiocco, quindi mettete la scaletta tra le candele dell'altare, recitando:
Anello di piume, treccia di tre
Che la fortuna sia con me.
Lasciate la scaletta sull'altare finché le candele non saranno completamente consumate, poi appendetela in un punto della casa dove passi inosservata.

Fate un incantesimo di protezione personale usando parte delle decorazioni per l'altare. Riempite una borsina di tela con gusci d'uova, piume, bozzoli e così via, insieme a una ciocca dei vostri capelli. Mettete la borsina davanti alle candele dell'altare, pronunciando queste parole:

 Doni della Natura che tutto trasformate, la mia anima spronate
Che io trovi il coraggio di creare una nuova vita, di imprimere alla mia realtà una trasformazione
Di rinnovare la mia percezione, di avere nuova ispirazione
Questo vi chiedo di fare, senza tardareLasciate la borsina sull'altare finchè le candele non si sono consumate completamente, poi portatela con voi. 
 
(L'Arte della Strega – Dorothy Morrison)
Tra Sabato 22 giugno e Domenica 23 giugno 2013 il cielo ci regalerà un imperdibile ed emozionante spettacolo. A causa del fenomeno chiamato Perigeo, la Luna raggiungerà il punto in cui la sua orbita sarà più vicina al nostro Pianeta. Trovandosi a soli ...356.991 km di distanza dalla Terra rispetto alla media di 382.000 km, apparirà più grande del solito e con un colorito rosa nel momento in cui sorgerà e tramonterà, affascinando appassionati e non. Tale fenomeno viene denominato ”Super Luna Rosa” e sarà visibile anche ad occhio nudo grazie alla maggiore luminosità e dimensione del satellite nel cielo. Ammirate la Madre in tutto il suo splendore. Blessed be )O(
 

0 commenti a Luna dell' Idromele o luna del Miele:

Commenti RSS

Aggiungi un commento

Nome:
Indirizzo e-mail: (obbligatorio)
Sito web:
Commento:
Ingrandisci il tuo testo, trasformalo in grassetto, corsivo e applica tanti stili diversi con le tag HTML. Ti mostriamo come.
Post Comment
Assistente di creazione sito web fornito da Vistaprint