Candele in pura cera d'api e artigianato esoterico  - Messaggio aziendale
Il Blog di Oroboro

Lo Spettro di Brocken

 
speccho brocken TRIORAUn rarissimo fenomeno atmosferico è stato fotografato, come testimoniano le immagini sul Monte Fenaira. Si tratta di una sorta di arcobaleno circolare, conosciuto come Spettro di Brocken. Autore degli scatti è Franco Bianchi, 50 anni, artigiano di Badalucco, noto oltre che per la rara capacità di lavorare la pietra anche per la sua passione per la fotografia naturalistica, che lo porta spesso a girovagare in cerca di flora e fauna endemiche sulle Alpi Liguri.

“Ho scattato le due foto domenica 4 dicembre alle 9:32. – spiega - Mi sono trovato molte volte in condizioni climatiche di questo genere ma non mi era mai capitato di osservare un fenomeno di questo tipo. Ho visto a poche decine di metri da me, improvvisamente un bellissimo arcobaleno di forma chiusa, circolare. All’interno del cerchio si intravvedeva come una forma umana. Poi ho scoperto di essere io stesso, per uno strano fenomeno di rifrazione. La località è il monte Fenaira,(circa 1500 m s.l.m.) nelle vicinanze di passo Teglia,luogo interessante anche per aspetti storico-archeologici.”

Sul monte si arriva, in inverno con attrezzatura da neve ai piedi, attraverso una serie di crinali dal Colle d'Oggia e Prati Piani. Dall’alto della montagna si ha una vista imprendibile che abbraccia il mare, le Alpi Liguri e francesi con i monti Toraggio e Pietravecchia. La meraviglia di Franco Bianchii ha una spiegazione scientifica. Nei testi di fisica il fatto da lui documentato è descritto come “spettro di Brocken”. Si tratta di un evento assolutamente raro perché si presenta in particolari condizioni, quando il sole splende da un punto più basso, dietro ad uno scalatore che guarda da una cresta o da un picco, nella foschia. Si forma così in posizione opposta al sole una sorta di arcobaleno circolare che “ingloba”, come in una proiezione, anche la figura dello scalatore.

Il fenomeno venne osservato per la prima volta sul Brocken, la più alta vetta (1.142 metri) delle montagne dell'Harz, nella Germania centrale. La montagna è nel guinness dei primati perché sulla sua vetta venne innalzato nel 1935 il primo trasmettitore televisivo al mondo. I tedeschi però ricordano il Brocken anche perché Goethe nel suo Faust (scritto nel 1808) collocava sul monte il centro del sabba delle streghe nella Notte di Walpurgis. Per questo motivo e per la frequenza degli arcobaleni circolari che si osservano nelle frequenti nebbie la montagna è al centro di leggende popolari locali. Chissà che ora gli amministratori di Triora, visto il ripetersi del fenomeno nei pressi del passo Teglia, non pensino ad un “sinistro” gemellaggio con la località tedesca. In fin dei conti sempre di streghe si tratta e se poi sono danarose, in tempi di crisi, è ancora meglio.
 
Tratto da Sanremonews

1 commento a Lo Spettro di Brocken :

Commenti RSS
cristina rossi on martedì 3 gennaio 2012 17:29
Hai ragione! Un gemellaggio sarebbe più che auspicabile: speriamo che qualcuno si faccia latore di questa proposta e che essa venga accettata, sarebbe stimolante per entrambe le località.
Rispondi a un commento

Aggiungi un commento

Nome:
Indirizzo e-mail: (obbligatorio)
Sito web:
Commento:
Ingrandisci il tuo testo, trasformalo in grassetto, corsivo e applica tanti stili diversi con le tag HTML. Ti mostriamo come.
Post Comment
Assistente di creazione sito web fornito da Vistaprint